Previp, la scelta giusta!
Comparto assicurativo
Linea 1 - Gestione assicurativa garantita
Linea 2 - Total return
Linea 3 - Bilanciata
Linea 3 - Bilanciata azionaria

I comparti

Previp offre ai propri iscritti la possibilità di diversificare l’investimento previdenziale, selezionando fino a 4 differenti comparti di investimento, ognuno dei quali si caratterizza per una diversa combinazione rischio/rendimento. L’obiettivo che Previp si è prefissato è quello di consentire ai propri associati di individuare la forma di investimento più rispondente/adeguata alle loro esigenze, con particolare riferimento alla propensione al rischio.

E se nessuno dei comparti di investimento dovesse rispondere pienamente alle esigenze dell’iscritto, quest’ultimo potrà “costruire” il portafoglio più adeguato, selezionando fino a 4 differenti comparti e calibrando, in maniera del tutto discrezionale, il peso percentuale da attribuire a ciascuno di essi.

(http://www.consob.it/web/investor-education/rischio-e-rendimento)

L’importanza della scelta di investimento

Scegliere quali e quanti comparti a cui destinare i contributi previdenziali è una scelta strategica fondamentale; tale processo, infatti, influenzerà il rendimento dell’investimento previdenziale e, quindi, la consistenza della prestazione di previdenza complementare che verrà erogata da Previp al singolo associato. È importante ricordare che la scelta di allocazione non è definitiva e può essere periodicamente modificata (non più di una volta l’anno), con una semplice operazione di switch (link alla pagina); il Team Previp è a disposizione per fornire qualunque chiarimento prima che avvenga la scelta di investimento. È sufficiente inviare una richiesta all’indirizzo fondo@previp.eu.

I comparti di investimento

Le asset allocation strategiche (con il termine asset allocation strategica si intende la distribuzione degli investimenti tra le diverse categorie di attività finanziari, cioè azioni, obbligazioni, ecc. in un’ottica di medio-lungo periodo), con riferimento ai comparti di investimento finanziari, sono state definite da Previp al fine di ottenere combinazioni rischio/rendimento efficienti, all’interno di un orizzonte temporale coerente con la finalità previdenziale dell’investimento e nel rispetto dei vincoli all’investimento previsti dalla normativa di settore.

  1. Il comparto assicurativo: prevede una gestione indiretta del patrimonio, effettuata tramite polizze di ramo V agganciate alla Gestione Separata VitarivGroup di Allianz S.p.A.
  2. I comparti finanziari: prevedono una gestione indiretta del patrimonio, effettuata tramite deleghe di gestione conferite a primarie Sgr (Società di gestione del risparmio). La politica di gestione è attiva e può essere a benchmark (Parametro oggettivo di riferimento che viene utilizzato di norma per verificare i risultati della gestione, nonché come parametro per impostare le tecniche di gestione dei portafogli. È composto da uno o più indicatori finanziari di comune utilizzo individuati coerentemente alla politica di investimento adottata per il fondo/comparto) oppure total return.

Con la gestione a benchmark il Fondo si limita a definire l’asset allocation strategica, lasciando al gestore la possibilità, nel breve termine, di sovrappesare o sottopesare una determinata classe di attivo (azioni, obbligazioni, ecc.) in funzione della propria prospettiva sull’andamento dei mercati finanziari; con la gestione total return, invece, il Fondo lascia al gestore un maggior grado di flessibilità in termini di asset allocation strategica, ponendo come obiettivo il raggiungimento di un rendimento target predefinito.

Linea 1 – Gestione assicurativa garantita

I contributi versati sono gestiti mediante l’impiego in una convenzione assicurativa di capitalizzazione (ramo V previsto nel D.Lgs.7 settembre 2005, n.209) stipulata con Allianz S.p.A. aventi le seguenti caratteristiche:

    • gli attivi investiti nella Linea 1 godono di una garanzia di capitale: ciò significa che in caso di default di un soggetto emittente, l’impresa di assicurazione dovrà reintegrare il capitale non rimborsato;
    • gli attivi investiti nella Linea 1, in caso di insolvenza dell’impresa di assicurazione, non sono aggredibili dai creditori di quest’ultima in quanto costituiscono patrimonio separato;
    • la gestione del rischio risulta fondamentale all’interno di un’impresa di assicurazione, soprattutto in ottica di Solvency II; a fronte di ogni rischio assunto, l’impresa deve accantonare un “cuscinetto” di capitale proporzionale al rischio medesimo. Questo cuscinetto prende il nome di SCR (Solvency Capital Requirement). Per Allianz S.p.A., il solvency ratio (rapporto tra fondi propri e SCR) si attesta intorno al 230%.

Linea 2 – Total return

Caratteristiche del comparto

    • politica di gestione: attiva, total return
    • monomandato
    • asset manager: Eurizon Sgr
    • garanzia di risultato: nessuna
    • finalità: conseguire un rendimento obiettivo entro un orizzonte temporale quinquennale, contenendo la volatilità (variabilità del rendimento) entro il 5% annuo
    • grado di rischio: basso. Risponde alle esigenze di un soggetto che privilegia la continuità dei risultati nei singoli esercizi, accettando un’esposizione al rischio moderata.
    • rendimento obiettivo: 1,50% + Indice HICP
    • controllo del rischio: volatilità non superiore al 5% su base annua

Linea 3 – Bilanciata

Caratteristiche del comparto

    • politica di gestione: attiva, a benchmark
    • multimandato
    • asset manager: Anima Sgr e BNP Paribas AM
    • garanzia di risultato: nessuna
    • finalità: conseguire un rendimento superiore a quello dell’indice di riferimento entro un orizzonte temporale di medio/lungo periodo.
    • grado di rischio: medio/alto. Risponde alle esigenze di un soggetto che ricerca rendimenti più elevati nel medio/lungo periodo ed è disposto ad accettare una maggiore esposizione al rischio con una certa discontinuità dei risultati nei singoli esercizi.
    • Benchmark: si compone per il 50% di indici obbligazionari e per il 50% di indici azionari ed è così costituito:
      PESO INDICE RAPPRESENTATIVO DI
      20% Barclays Euro Aggr. Treasury TR Obbligazioni governative area Euro
      20% Barclays Euro Aggr. Treasury 1-3 y Obbligazioni governative area Euro a breve termine
      10% BARCLAYS PAN EUROPEAN HY (EURO) TR UNHEDGED Obbligazioni corporate high-yield con rischio di cambio coperto
      25% MSCI WOLRD EX EMU HEDGED (EUR) Azioni globali esclusa l’area Euro con rischio di cambio coperto
      19% MSCI EMU EUR Index Azioni area Euro
      6% MSCI EM Asia Net Return Azioni Paesi Emergenti area Asia
    • controllo del rischio: TEV non superiore al 5% su base annua


Asset allocation

wdt_ID Seleziona data comparto valore
1 15/01/2019 azioni 50,180
2 31/01/2019 azioni 49,510
3 15/02/2019 azioni 51,600
4 28/02/2019 azioni 51,120
5 15/03/2019 azioni 51,240
6 29/03/2019 azioni 51,030
7 15/04/2019 azioni 49,740
8 30/04/2019 azioni 49,630
9 15/05/2019 azioni 50,590
10 31/05/2019 azioni 50,130
Seleziona data

 

 

Rendimenti storici

Linea 4 – Bilanciata azionaria

Caratteristiche del comparto

    • politica di gestione: attiva, a benchmark
    • multimandato
    • asset manager: Anima Sgr e BNP Paribas AM
    • garanzia di risultato: nessuna
    • finalità: conseguire un rendimento superiore a quello dell’indice di riferimento entro un orizzonte temporale di lungo periodo.
    • grado di rischio: alto. Risponde alle esigenze di un soggetto che ricerca rendimenti più elevati nel lungo periodo ed è disposto ad accettare un’esposizione al rischio elevata con una rilevante discontinuità dei risultati nei singoli esercizi.
    • Benchmark: 25% indici obbligazionari e 75% indici azionari:
      PESO INDICE RAPPRESENTATIVO DI
      15% Barclays Euro Aggr. Treasury 1-3 y Obbligazioni governative area Euro a breve termine
      10% BARCLAYS PAN EUROPEAN HY (EURO) TR UNHEDGED Obbligazioni corporate high-yield con rischio di cambio coperto
      39% MSCI WOLRD EX EMU HEDGED (EUR) Azioni globali esclusa l’area Euro con rischio di cambio coperto
      26% MSCI EMU EUR Index Azioni area Euro
      10% MSCI EM Asia Net Return Azioni Paesi Emergenti area Asia
    • controllo del rischio: TEV non superiore al 5% su base annua


Asset allocation

wdt_ID Seleziona data comparto valore
1 15/01/2019 azioni 74,400
2 31/01/2019 azioni 74,900
3 15/02/2019 azioni 76,680
4 28/02/2019 azioni 71,360
5 15/03/2019 azioni 76,650
6 29/03/2019 azioni 76,400
7 15/04/2019 azioni 70,540
8 30/04/2019 azioni 74,710
9 15/05/2019 azioni 76,040
10 31/05/2019 azioni 75,850
Seleziona data

 

 

Rendimenti storici